News di San Potente Agriturismo

Biscotti all’olio

Ingredienti:


Per i biscotti:
3 uova intere biologiche
6 cucchiai colmi di zucchero semolato
3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva biologico S. Potente
½ bicchiere di vino
1 cucchiaino di semi di anice
50g di uvetta
1 bustina (16g) di lievito per dolci
Farina tipo 0 quanto basta per rendere il composto morbido (circa 500g)


Per la glassa:
3 cucchiai colmi di zucchero
2 cucchiai di acqua

Esecuzione:


Come prima cosa ammollate l’uvetta in una ciotola con abbondante acqua tiepida. Lasciate riposare per almeno mezz’ora.
Ammollate invece i semi di anice nel mezzo bicchiere di vino e lasciate riposare anch’essi per mezz’ora.
In una ciotola capiente mescolate velocemente le uova intere e lo zucchero con una forchetta. Aggiungete i cucchiai di olio extra vergine d’oliva, il vino con i semi di anice e l’uvetta precedentemente scolata e asciugata con un panno. Aggiungete il lievito e poi la farina a piccole dosi. Trasferite il composto su una spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo fino ad ottenere un impasto morbido, liscio e non appiccicoso. Per questa dose occorrono circa 500g di farina, ma date le misure non oggettive, la quantità varia da caso a caso!


Ricavate dall’impasto dei cilindri spessi al massimo 3 cm di diametro e con un coltello tagliate delle porzioni di 4cm. Questi saranno i vostri biscotti.
Adagiateli abbastanza distanziati su una teglia rivestita di carta forno. Infornate in forno statico preriscaldato a 160°C per 15 min circa. Passati i primi 8 minuti potete aprire il forno e controllare la cottura. Potete anche girare i biscotti sotto sopra per una cottura più omogenea. I biscotti dovranno essere dorati in superficie e morbidi all’interno.
Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

In una pentola capiente mescolate 3 cucchiai di zucchero semolato e 2 cucchiai di acqua. Mettete la pentola sul fuoco medio e fate in modo che lo zucchero si sciolga appena. Dovrete vedere delle bollicine. Aggiungete tutti i biscotti e con un cucchiaio di legno mescolate continuamente così che la miscela di acqua e zucchero ricopra tutti i biscotti. Continuate a mescolare fino a quando i biscotti saranno asciutti e ricoperti da una sottile glassa bianca.
Spegnete il fuoco e trasferite i biscotti su una teglia per farli raffreddare.


I biscotti possono essere conservati in una scatola di latta fino a 5 giorni.


Dietro ogni ricetta c’è una storia.
La ricetta di questi biscotti ha una storia abbastanza curiosa.
Potrebbero definirsi i classici biscotti della nonna, fatti semplicemente con quello che c’era in casa, se non fosse che mia nonna Vanda non cucinava affatto. 😊
Come si tramanda allora una ricetta nel tempo senza la memoria delle nonne? Si fa con quella di altre donne, di tutte quelle che per un motivo o per un altro hanno frequentato la nostra casa.
Per mio padre Paolo, sono e sempre saranno i biscotti di Chiara, che negli anni ‘60 viveva e assisteva Rosa, sua nonna; poi diventeranno i biscotti di Luigina e infine di Menica in una serie di passaggi di testimone. Per anni sono rimasti nell’ombra perché nessuno riusciva a replicare la ricetta, mancava un ingrediente, un’indicazione giusta; qualcosa era andato perso nel passaggio di consegne.
Poi in qualche modo e seppure incompleta, la ricetta è arrivata a mia mamma e a me. Ognuna di noi l’ha leggermente personalizzata, ma rimane pur sempre qualcosa che rappresenta a pieno la nostra casa: cercare di fare il meglio con quello che si ha.

Corinna

Add comment